Allergia

Allergie

L’Allergia è una malattia del sistema immunitario caratterizzata da reazioni eccessive portate da particolari anticorpi (reagine o IgE) nei confronti di sostanze abitualmente innocue come ad esempio pollini.

Caratteristiche principali sono la specificità e la velocità.

Specificità: essendo dovuta a reazione di un tipo di anticorpi la malattia si manifesta esclusivamente in presenza della sostanza verso la quale è diretto l’anticorpo. Sostanze dello stesso genere (esempio pollini) ma di diversa struttura molecolare (es pollini di 2 famiglie diverse) generano allergie diverse. In sintesi un paziente con una allergia verso un certo polline non ha sintomi se a contatto con pollini di altre famiglie e strutturalmente diversi.

Velocità: la reazione allergica è per definizione immediata. Dal momento del contatto con la sostanza allergizzante al momento della manifestazione dei sintomi intercorrono da 5 a 30 minuti (mediamente 15 minuti).

Un esempio di reazione allergica tipica di questa stagione è la rinite allergica.

Questa è un complesso sintomatologico che comprende la febbre da fieno e la rinite allergica perenne che è caratterizzata da uno starnutire stagionale o perenne, rinorrea, congestione nasale, prurito e spesso da congiuntivite e faringite.

Nelle febbri da fieno il naso, il palato, la faringe, gli occhi iniziano a dare prurito gradualmente o improvvisamente dopo la stagione dei pollini. Lacrimazione, starnuti e secrezione nasale limpida ed acquosa accompagnano o seguono di poco il prurito. Possono verificarsi anche cefalee frontali, irritabilità, anoressia, depressione ed insonnia.

Nella rinite perenne i sintomi hanno una gravità variabile nell’arco di tutto l’anno.

Come si combatte l’allergia? Con due fondamentali strategie: la prevenzione e la cura dei sintomi.

Prevenzione: La prevenzione o profilassi si effettua con i vaccini o con l’impiego di particolari prodotti che prevengono il meccanismo a cascata che da inizio al processo allergico.

Cura: La cura tende a mitigare i sintomi ed in allopatia si rivolge essenzialmente all’impiego degli Antistaminici.